Archivi tag: precompilato

Nel 2016 spese mediche nel 730 precompilato

errore-medico-300x300 L’anno scorso quando fu introdotto il 730 precompilato fu detto che con il tempo questo si sarebbe perfezionato ed arricchito di dati ed informazioni volti ad avere una dichiarazione sempre più precisa ed esaustiva. Nel 2015 vennero acquisiti i redditi di lavoro dipendente, i dati su mutui e assicurazioni. Nel 2016 fanno il loro ingresso le spese mediche. Sicuramente avrete sentito parlare in questi giorni del Sistema Tessera Sanitaria e della comunicazione che medici ed odontoiatri devono assolvere in questi giorni.

Esattamente entro il 31.01.16 (se il termine  non viene prorogato viste le difficoltà incontrate) medici, odontoiatri, asl, cliniche private, farmacie pubbliche e private sono tenuti a comunicare al Sistema Tessera Sanitaria le prestazioni erogate nel 2015 ai contribuenti. Questi dati verranno elaborati dall’Agenzia delle Entrate per la predisposizione del 730 precompilato.

Ma se non volessi inserire le spese mediche nel 730?

A tutela della privacy del contribuente è data facoltà a quest’ultimo di negare l’utilizzo di tutte o di una sola parte delle spese mediche sostenute entro febbraio 2016. Tale opposizione può essere fatta:

  • per il solo 2015 dando espressa comunicazione all’agenzia delle entrate utilizzando il modello allegato al provvedimento
  • inviando una mail all’ Agenzia delle Entrate all’indirizzo che verrà messo a disposizione o chiamando il numero verde 848800444
  • registrandosi al Sistema Tessera Sanitaria e selezionare le spese mediche per le quali nega la pubblicazione
  • per gli anni 2016 in poi evitando di far inserire nello scontrino parlante il codice fiscale o esprimendo al mediche l’opposizione all’invio dei propri dati.

Anche qualora fosse stato negata la pubblicazione dei dati relativi alle spese mediche rimane sempre possibile inserire le spese mediche manualmente nel 730. Si parlerà in questo caso di 730 ordinario e non di precompilato.

Da sottolineare che ad essere inviate sono solo le spese mediche e non anche le prestazioni di altri operatori parasanitari quali ad esempio il fisioterapista, il logopedista, il chinesiologo… per questi devono ancora essere conservate le ricevute ed inserite manualmente. Stesso discorso per le spese veterinarie, fatta eccezione per i farmaci.

Il consiglio? Memore della confusione di numeri e cifre del 730 dell’anno scorso consiglio di continuare a conservare gli scontrini fiscali e le fatture anche per il 2016, almeno finchè il sistema non si sarà perfezionato veramente. Speriamo solo che non ci sia il proliferare della solita domanda “Fattura o Sconto?”